LWITA 
Home
Articoli
Forums
Gallery
Tutorials
Downloads
Links
Competizioni
Archivio News
About

Tutorials

Utilizzare le immagini con il canale alphaStampa/Print
by Domenico Musilli aka nico


 In questi ultimi mesi sono state aperte diverse discussioni che chiedevano come fare ad utilizzare delle immagini da mappare su un piano e fare in modo che le stesse fossero ritagliate e seguissero la sagoma dell’immagine riportata. Questa tecnica meglio conosciuta come alpha map ovvero mappatura di un’immagine con canale alpha è molto semplice ma permette di utilizzare un piccolo trucco per ottenere degli effetti particolari che altrimenti, richiederebbero una modellazione accurata e decisamente più pesante in termini di utilizzo di poligoni. Immaginiamo ad esempio di voler realizzare un cubo con tante piccole forature. Modellare questo oggetto porterebbe via del tempo e sicuramente delle risorse in termini di memoria. Lo stesso è fattibile con pochi passaggi e con un effetto invidiabile al modello stesso. Partiamo con realizzare il cubo (1m x 1m x 1m) e posizioniamolo su un piano cosi da vedere cosa accade con le ombre che verranno proiettate. Figura 1

 Una delle accortezze da avere è quella di avere gli oggetti o ad una cera distanza o che non si vedano di profilo perché la tecnica utilizzata consiste nell’utilizzare solo ed esclusivamente dei piani senza spessore su cui proiettare delle immagini in bianco e nero che andranno a creare le bucature. Con un qualsiasi software 2d vado a crearmi un’immagine in bianco e nero. Figura 2

 Nel surface editor di lightwave vado ad inserire la mia immagine nel canale trasparency Figura 3

 Salvo il mio oggetto e vado nel Layout, imposto come al solito le luci e la camera, attivo le ombre Figura 4

 Quando renderizzerò la scena noterò che tutto ciò che era biano nell’immagine utilizzata come texture, sarà “bucato” e lascerà passare la luce. Ciò che era nero avrà una consistenza materica e produrrà ombre come da Figura 5

 Utilizzando la mappa invertendo la texture, Figura 6, otterrò ovviamente il risultato contrario, ciò che era nero risulterà “bucato” mentre quello che era bianco diventerà solido. Figura 7

 E’ possibile mappare sul canale colour del surface editor delle immagini oltre che il colore per personalizzare i propri progetti. Data la leggerezza del vostro oggetto l’unica vostra limitazione sarà la fantasia!!! Potrete cosi personalizzare i vostri progetti con alberi, persone, reti per recinzioni, automobili.

 L’unica cosa da avere sarà una bella foto con la sua immagine di ritaglio in bianco e nero ed un piano su cui proiettarla.
Attenzione nell'assegnate dei valori di riflessione o specularità all’oggetto perché spesso si rischia di avere la sagoma del piano che in parte acquisisce le proprietà fisiche che assegnate.
Nella speranza che vi torni utile.

Figura 1 Figura 2
Figura 3 Figura 4
Figura 5 Figura 6
Figura 7 Figura 8


www.lwita.com

LightWaveŽ and LightWave3DŽ are registered trademarks of NewTek, Inc.