Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: LWIta Renderfarm

  1. #1
    Licantropo L'avatar di Wotan3d
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,204
    Mi piace
    0
    Piace 6 volte in 5 post

    LWIta Renderfarm

    Ciao,

    partendo dall'idea schizzoide che mi è venuta scrivendo una risposta, propongo questa cosa:
    facciamo, almeno come esperimento, una nostra "renderfarm"?
    Utilizzando Lightnet: Cloud possiamo "unire" la potenza dei nostri computer e ogniuno di noi contribuire ai render di tutti.
    Serve chiaramente un FTP e soprattutto qualcuno che ne capisca veramente bene di queste cose, un po' programmatore pure magari.

    Io tempo fa avevo utilizzato la versione 1.5 ed appoggiandomi al mio ftp i miei computer renderizzavano tutti salvando i frames su ftp. Poi, dato che non facevo render esternamente al mio ufficio, avevo deciso di farmi un ftp virtuale con filezilla, così non dovevo passare attraverso internet e l'upload ed il download diventava immediato. Funzionava tutto a dovere. Non c'è ragione perchè non funzioni con computer dislocati presso le abitazioni/uffici di noi tutti.
    Chiaramente serve un programmatore che sistemi un po' le cose, almeno per stabilire delle priorità, dei livelli di accesso al sistema, nel senso che è giusto che la priorità dei render sia per chi contribuisce attivamente con le proprie macchine, che so, se uno mette a disposizione almeno 5 ore al giorno il proprio computer sarà in classe A ed i suoi render avranno la priorità rispetto ad uno che contribuisce solo per 30 minuti alla settimana... e le scene devono partire solo sui computer in grado di renderizzarle, cioè se un progetto richiede 12 giga di ram non deve essere renderizzato su computer che ne hanno solo 4... ed altre regolette. Non so se queste cose sono implementabili in lightnet:cloud, ma si può verificare. Deve esserci anche un controllo dei plugin in quanto devono risiedere tutti sui computer e non si può pretendere che tutti li acquistino, pertanto ci saranno certe scene che potranno essere renderizzate da tutti ed altre solo da alcuni.....
    tutto da verificare ma l'idea mi esalta.

    Io credo che se mettessimo in piedi un giochino del genere e fossimo almeno una ventina a partecipare ne trarremmo un vantaggio spropositato, roba da avere render di scene complesse eseguiti in una notte sola anzichè decine di giorni.
    Se poi il sistema funziona davvero, passaparola e si uniscono al gioco molte altre persone, più si è e più veloci sono i render (certo, non è che si lanciano diecimila render di test, ma i render finali si).

    Dovrebbe essere addirittura newtek ad organizzare questa cosa.... ma avete presente che manna sarebbe avere un servizio di questo tipo? serve solo qualcuno che ci metta il server, il software c'è già ed è pure gratis, ma che aspettiamo?

    http://www.joejustice.org/lightnet-cloud
    http://www.joejustice.org/books/ligh...oud/change-log

    Adesso tento di scrivere un post sul forum NT proponendo questa cosa, spero di riuscirci con il mio inglese, altrimenti potrei chiedere a Lino di fare la proposta.

  2. #2
    Licantropo L'avatar di SlowMan
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lugo di Romagna
    Messaggi
    1,735
    Mi piace
    164
    Piace 48 volte in 40 post
    Il calcolo condiviso on-line non è un'idea tanto "schizzoide" in quanto non è una novità e quindi è fattibile, sia che si faccia ricorso all'FTP o ad altri metodi le tecnologie ci sono, bisogna solo scegliere quelle più affidabili.

    Personalmente la trovo una buona idea, utile per chi non dispone della potenza necessaria per sostenere progetti molto esigenti.

    ------

    Ma come tutte le buone idee c'è sempre il rovescio della medaglia:

    > I costi <

    Se da un lato il sistema può sembrare vantaggioso dall'altro può diventare oneroso.

    Impegnare un computer (magari lo stesso e l'unico che si possiede) porta via risorse al proprio lavoro, in tal caso gli utenti interessati dovrebbero "acquistare" almeno un secondo computer abbastanza potente da dedicare solo al rendering condiviso.

    La connessione internet per condividere il rendering on-line è d'obbligo e difficilmente gratuita, senza contare che occorre la banda larga per avvantaggiarsi realmente del servizio e l'Italia per questo non è ai primi posti.

    ------

    C'è poi l'ostacolo più difficile da superare:

    > Il fattore umano <

    Che succederebbe se improvvisamente tutti coloro che usufruiscono del servizio decidessero di mettere in rete un proprio progetto da renderizzare e nessuno fosse disposto a dare precedenza agli altri?

    Renderizzare il materiale di qualcun altro alla lunga può pesare, specialmente se non c'è un recupero economico, occorrono sì accordi e regole ma anche impegni.

  3. #3
    Licantropo L'avatar di Wotan3d
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,204
    Mi piace
    0
    Piace 6 volte in 5 post
    mmm...
    no direi.
    E' chiaro che il computer non lo dedichi al cloud se ci stai lavorando e dubito che la maggior parte delle persone qui abbiano il proprio computer sempre impegnato in render. Io personalmente lavoro di giorno ed i render di notte li faccio si e no una volta al mese. Ma anche nelle ore di pranzo e cena il computer non fa nulla... il render finale è appunto finale e la progettazione di un lavoro di solito richiede più tempo di quello che è impegnato per il render, va da se che ci sono molti momenti in cui il comp è spento o acceso a far niente. E poi se lo devi usare per il tuo lavoro assolutamente non lo devi dedicare al cloud in quanto rallenteresti il frame che ti viene assegnato, anche ram permettendo, oltre a rallentare vistosamente il tuo lavoro.
    La banda larga ce l'hanno tutti, chi non ce l'ha non partecipa al progetto, non si pone il problema... è come giocare a wow, non ci puoi giocare se non hai l'adsl, puoi far fuoco e fiamme ma è così.
    E' chiaro che ci deve essere responsabilità, e cioè si manda in cloud solo il render finale, non i tremila test che si fanno, anche perchè se un frame richiede meno di 5 minuti allora non conviene nemmeno: fra download della scena, render, upload del frame, download del frame renderizzato passa più tempo che a farselo da soli il render. E le scene che possono essere mandate in cloud non devono superare i 20 o 30 mega. A me personalmente capita di avere scene abbastanza semplici ma con render molto pesanti: GI, materiali trasparenti, metalli, riflessi, area light, hdr.... puoi avere tranquillamente una scena da 2 mega che richiede 50 minuti di render a frame su un i7 2600k.
    Non credo che tutti si possano mettere a fare render insieme, ripeto, se consideri un mese lavorativo quanti render finali (o che ritieni tali) che richiedano mezzore intere per singolo frame mandi tu? Spesso i miei render aziendali richiedono 2 o 3 minuti a frame, sicuro che non li manderei in cloud.
    E poi alla fine decidi tu, se vuoi dedichi al cloud solo un'ora al giorno, puoi stare magari due settimane collegato 10 ore e due mesi senza essere connesso, dipende dai tuoi impegni, io non vedo problemi in questo senso.

  4. #4
    Licantropo L'avatar di SlowMan
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Lugo di Romagna
    Messaggi
    1,735
    Mi piace
    164
    Piace 48 volte in 40 post
    Non discuto la fattibilità del progetto, tutt'altro.

    ------

    Non ho intenzione di fare il Bastian contrario ma vivo abbastanza da aver visto idee meritevoli sostenute da buone intenzioni finire male perché non supportate da un valido piano di sviluppo.

    Perciò mi sono permesso di evidenziare in modo costruttivo alcuni dei molti scenari contro cui ci si può scontrare quando si propone un servizio ad uso pubblico (gratuito o a pagamento che sia).

    Capita spesso che un'idea, per quanto buona sia, nasconda inghippi inaspettati perché non previsti per tempo.

    Se mai il progetto prendesse la via dello sviluppo è bene tenere conto delle eventualità più improbabili...
    anche dell'approssimarsi di un'invasione aliena.

    Questa è una regola che spesso viene sottovalutata o peggio ignorata.

    ------

    Comunque più l'idea piace e più possibilità ci sono di riuscire a renderla reale:

    dopotutto
    i motori di ricerca,
    i social network
    e internet stessa
    si sono evoluti grazie al coinvolgimento di quante più parti in causa possibili...

    ... anche dei Bastian contrari,

    grande stimolo per chi è fermamente convinto delle proprie idee.

  5. #5
    Licantropo L'avatar di happymilk
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Arezzo
    Messaggi
    1,499
    Mi piace
    5
    Piace 4 volte in 3 post
    Conosco poco le renderfarm e quasi per nulla quelle cloud... ma il progetto m'attizza.
    La mia esperienza personale vede il server del mio ufficio acceso h24 e sempre connesso a internet. E visto che lo uso prettamente come fileserver (e sporadicamente come macchina da render) la cosa sarebbe fattibile.
    Mi spaventa un pò la questione sicurezza: non so quanto è stagno il sistema di rendering dal resto della macchina e dei files in essa contenuti.
    Poi c'è la questione di programmi e plugin: serve un sistema capace di fare verifiche prima di inviare il materiale da renderizzare...
    Però ripeto... la cosa mi attizza. Se è fattibile io ci sto

  6. #6
    Licantropo L'avatar di Wotan3d
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Bergamo
    Messaggi
    1,204
    Mi piace
    0
    Piace 6 volte in 5 post
    Ciao,
    in forum NT hanno ingigantito i problemi.
    Io la pensavo come una cosa a livello "di amicizia", appunto fra noi utenti di forum, per aiutarci tutti insieme, invece hanno cominciato a tirarmi fuori problemi su problemi... Capisco che siano plausibili ma solo su larga scala, se invece la prendiamo come nostro esperimento ed ogniuno si comporta decentemente senza egoismi allora può funzionare.

    Sicuro che serve un software che faccia dei controlli e fornisca garanzie, ma secondo me è fattibile.
    Prova a leggere quello che scrivono, c'è un utente che ha detto la sua ed è interessante... servirebbe un programmatore. Per come è strutturato lightnet:cloud adesso credo sia adatto solo a livello individuale, anche se fra un gruppo di amici fra cui c'è fiducia già sarebbe utilizzabile.

    http://forums.newtek.com/showthread.php?t=124747

Discussioni Simili

  1. LWITA su iPhone Android webOS WP7 BlackBerry Nokia
    Di mikadit nel forum News e Computer Grafica
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-12-13, 13:42
  2. server dati - piccola renderfarm - gestione licenze
    Di desegno nel forum Discussioni Generiche - OT & Informatica
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 18-07-11, 15:29
  3. Virtuality Award premio di CG 3D ANIM e VFX, invito per LWITA
    Di Angelmax nel forum News e Computer Grafica
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 01-10-07, 09:53
  4. Renderfarm e servizi varii, che ne pensate
    Di Tempesta nel forum Discussioni Generiche - OT & Informatica
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-03-06, 17:00
  5. de lwita novitade
    Di davhub nel forum LWITA.com Feedback
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 20-08-04, 21:57

Segnalibri

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •